Uno sguardo nella depressione.

Un’infografica in cui riassumo e chiarisco molti degli aspetti del “male oscuro”, una patologia ancora poco conosciuta da molte persone, le quali per questo potrebbero non avvalersi dell’aiuto specialistico necessario per affrontare il disagio nella maniera corretta.

Uno sguardo nella depressione (1)

Qui invece troverai altre informazioni sulla depressione con molti utili consigli per meglio affrontare o conoscere un disagio che può e deve essere inquadrato.

Diego Chiariello

 

 

Incubi e depressione: I tre maggiori fattori di rischio

Secondo un nuovo studio, un atteggiamento negativo verso se stessi, l’insonnia e la stanchezza sono i tre principali fattori di rischio per gli incubi frequenti.

La ricerca ha rilevato che il 3,9% delle persone ha sofferto di incubi frequenti.

Dr Nils Sandman del Centro di Neuroscienze Cognitive presso l’Università di Turku, in Finlandia, primo autore dello studio, ha detto:

Incubi e depressione

“Il nostro studio mostra una chiara connessione tra benessere e incubi.

Ciò è più evidente nella connessione tra incubi e depressione, ma è anche evidente in molte altre analisi che coinvolgono gli incubi e che misurano la soddisfazione di vita e della salute. “

Lo studio riguarda 13.922 adulti in Finlandia intervistati nel 2007 e nel 2012 (Sandman et al., 2015).

Gli intervistati hanno completato un questionario sulla salute e sono stati invitati circa gli incubi che avevano avuto negli ultimi 30 giorni.

Incubi occasionali sono stati segnalati da oltre il 45% delle persone, mentre poco più della metà hanno riferito di non aver avuto alcun incubo negli ultimi 30 giorni.

Gli incubi sono risultati più comuni tra le donne (4,8%) rispetto agli uomini (2,9%).

Tra le persone con depressione grave, però, il 28,4% ha avuto incubi frequenti.

Il sintomo depressivo più strettamente legato agli incubi frequenti era: “atteggiamento negativo nei confronti del sé”.

Degli insonni, il 17,1% ha frequenti incubi.

Le indagini di questo studio non psossono dirci se, ad esempio, la depressione provoca incubi, ma i risultati sono comunque interessanti.

Dott Sandman ha detto:

“Potrebbe essere possibile che gli incubi funzionino come degli indicatori precoci di insorgenza della depressione e che quindi abbiano un valore diagnostico precedentemente inutilizzato.

Inoltre, poiché gli incubi, l’insonnia e la depressione spesso appaiono insieme, sarebbe possibile un trattamento di tutti questi problemi con un intervento unicamente diretto verso gli incubi? “

Inoltre, mi piace che la ricerca sia stata effettuata dal Dott Sandman.

The Sandman è una creatura del folklore europeo che dovrebbe cospargere di sabbia gli occhi della gente mentre dormono per dare loro dei bei sogni.

Articolo in lingua originale

La depressione dalla prospettiva delle neuroscienze

Un interessante video sulla depressione dalla prospettiva della biologia. La depressione è una patologia multifattoriale che coinvolge diversi ambiti, quello psicologico, medico, sociologico. Fondamentalmente, oggi si ritiene che in alcune forme di depressione o meglio disturbi dell’umore, sia preponderante una componente biologica mentre in altre quella psicologica. La differenza è rispetto alla gravità e persistenza dei sintomi, in alcuni disturbi di una certa gravità, vi è una chiara preponderanza della componente biologica.

Il trattamento più utilizzato nella depressione è solitamente una combinazione della terapia psicologica e di quella farmacologica o della sola terapia psicologica, a dimostrazione che per quanto una terapia farmacologica in molti casi appai necessaria, in tutti quella psicologica si rivela essenziale.

.

7 COSE CHE FANNO LE PERSONE CON UNA DEPRESSIONE NASCOSTA

Non tutti i depressi si presentano rallentati, lamentosi o ammutoliti, deboli fisicamente, fermi, schiacciati da un peso enorme che preme contro il petto. Alcuni di loro sono dei vulcani di energia, corrono, fanno mille cose, sono molto loquaci ma dentro hanno un buco nero con cui convivono.

Analizziamo insieme i 7 comportamenti tipici delle persone che soffrono una depressione nascosta.

depressione nascosta

Perché alcune persone depresse odiano sentirsi dire: “Su coraggio!”

Perché molti trovano così difficile sostenere le persone che sono depresse?

Un nuovo studio ha trovato che alcune persone quando sono depresse preferiscono una “convalida negativa”

Convalida negativa vuol dire lasciare che le persone sappiano che i sentimenti che provano sono normali e ragionevoli rispetto alla situazione.

Coloro che hanno una bassa autostima preferiscono questo tipo di conforto e non qualcuno che cerca di tirarli su di morale.

Perchè alcune persone odiano sentirsi dire Su coraggio.

La depressione post-partum del papà

Articolo ben fatto sul tema della genitorialità e sulle implicazioni psicologiche relative al ruolo paterno. Se l’aspetto biologico della nascita interessa direttamente solo le mamme (e indirettamente i padri), dal punto di vista psicologico le conseguenze investono totalmente anche i neo papà e la gestione di tali aspetti può in alcuni casi rivelarsi davvero complicata.

psicologo-pagani

Avevo un cane nero, il suo nome era depressione

Un  video promosso dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (O.S.M.) che attraverso la metafora del “cane nero” spiega cos’è la depressione, quali i suoi sintomi e come prevenirla o intervenire per chiedere aiuto.

La depressione colpisce nel mondo 121 milioni di persone, deteriorandone la capacità di lavoro e di relazione.

In Italia almeno 1,5 milioni di persone soffrono di depressione mentre il 10% della popolazione italiana, cioè circa 6 milioni di persone, hanno sofferto almeno una volta, nel corso della loro vita, di un episodio depressivo. Secondo le previsioni dellíOrganizzazione Mondiale della Sanità, nell’anno 2020 la depressione sarà la seconda causa di malattia, dopo le malattie cardiovascolari, in tutto il mondo, Italia compresa.

La depressione può essere curata, conoscerne i sintomi e riconoscerne il bisogno d’aiuto è il primo passo per educare il cane nero.

 

 

“Il video è stato ideato e curato da  Matthew Johnstone.

Per la versione in italiano rimando a questo link:

https://www.facebook.com/federico.conte/videos/10204527378967194/

Depressione: 10 Sintomi comuni che dovreste conoscere

La depressione è uno stato molto complesso ed è per questo che i segni della depressione sono ad ampio raggio.

Molte persone sono depresse senza rendersene conto.

La depressione è certamente molto più che semplice tristezza.

Non è una malattia che una persona ha o non ha.

Come la maggior parte dei disagi psichici esiste un continuum – in questo caso, da lieve a grave.

La depressione può durare per settimane, mesi o addirittura anni.

10 segni della depressione

10 sintomi della depressione

Senso di colpa: 10 spunti scientifici per conoscerlo meglio

La colpa è un sentimento comune di stress emotivo che ci segnala quando le nostre azioni o le nostre omissioni hanno causato o potrebbero causare un danno (fisico, emotivo o di altra natura) a un’altra persona o situazione. (…)

Ecco 10 spunti scientifici per riflettere su questa emozione:

Senso di colpa Psicologo-Pagani

10 frasi che potreste dire a una persona cara che soffre di depressione

Ecco una lista di cose utili da poter dire ad una persona che soffre di depressione. Ovviamente, solo alcuni di questi suggerimenti potrebbero esservi utili. Leggeteli tutti e selezionate quelli che vi sembrano più adatti alla vostra situazione specifica.

psicologo-pagani

    1.  Posso fare qualcosa per alleviare la tua sofferenza?

Una cosa che tutti i manuali dicono è “NON DIRE, AGISCI”. Le parole non sempre sono utili per trattare con qualcuno affetto da depressione. Infatti, qualsiasi suggerimento potrebbe suonare come un insulto.